Torino-Milano-Bologna: 330 chilometri di Siccità

Facile o difficile? Fotografare la “SICCITA‘” è facile o difficile?

La sfida viene lanciata dagli esigentissimi fotografi del Circolo Fotografico Chivassese NO PIXEL che, mettendo in palio un premio, chiedono una fotografia centrata sul tema della SICCITA’ … oltre a svariate altre iniziative in campo fotografico (non ho partecipato a questa splendida iniziativa perchè le immagini devono essere riprese nel Comune di Chivasso).

Insolito tema perchè qui in Piemonte è sempre piovuto: dalla nebbiolina, alla pioggia torrenziale, a quella che dura tutta la notte, al diluvio con vento lampi e tuoni, neve, grandine, goccioloni, secchiate e l’immancabile pioggerella autunnale che però dura 4 giorni e allaga tutto!

Da un anno a questa parte (dall’Estate 2021), invece, è cambiato. Perchè la SICCITA’ non si presenta alla vista, ma arriva sotto mentite spoglie. Si presenta come una splendida giornata di Sole, cioè non una, ma come una lunga serie di splendide giornate “per lo più soleggiate“, come ama scrivere l’APP METEO del telefonino.

Quindi fotografare la SICCITA’ è facile o difficile?

Chi lo sa fare starà ridendo perchè per Lei/Lui è facile. Tra tutti gli altri che non lo sanno fare ci sono quelli che staranno rosicando perchè è difficile. Poi ci sono quelli che pretendono da altri che gli venga risolto il problema e questo tipo di persone si dividono in due categorie: quelli che pagano e quelli che non pagano. Vi auguro di non incontrare quelli che non pagano per ovvi motivi di sopravvivenza!

Di seguito la mia “siccità” fotografica, nata durante una soleggiatissima pausa pranzo …

Ora, la domanda sorge spontanea: tornerà a piovere? Fortunatamente non ho mai trovato una Regola nelle “cose” della Natura: come dire che l’essere umano è razionale!!!

Quindi … tornerà a PIOVERE, così come gli umani torneranno a fare la GUERRA nonostante da molti secoli predichino l’amore e la pace e così come i condizionatori sono tutti al massimo, in questi giorni, nonostante la rete elettrica non sia in grado di fornire corrente elettrica a tutti e le strade rimangono al buio.

NEXT: MECSPE Bologna 2022, Salone Internazionale delle Tecnologie per l’Innovazione

Da Torino è tutto … se non è per me, va bene. Luigi Bacco.

10 pensieri riguardo “Torino-Milano-Bologna: 330 chilometri di Siccità

  1. non siamo stati abbastanza previdenti da pensare che dietro i cambiamenti climatici ci sono già e ci saranno sempre più necessità e problematiche diverse. Spendere risorse per prepararsi al futuro sarebbe stato intelligente, andava fatto, ma qualcosa si può ancora fare, anzichè spendere in armamenti

    Piace a 3 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...