MILLE chilometri senza MAI vedere le STELLE

Dentro il Nostro corpo esiste un formidabile “viaggiatore”, capace di spostarsi attraverso un immenso sistema di filamenti (detti nervi) e membrane che avvolge ogni organo del nostro corpo. Questo “sistema” detto NERVOSO permette al cervello di elaborare le reazioni a ciò che accade, fuori e dentro di noi e lo fa principalmente in due modi diversi.

Per esempio, un IMPULSO NON COSCIENTE come l’abbassamento di CO2 nel sangue (di cui noi non ci accorgiamo minimamente), determina attraverso il sistema nervoso, la contrazione del diaframma che provoca inspirazione di aria nuova. in altre parole, faremo un bel respiro un po’ più profondo del solito per aggiustare in questo modo il livello di CO2.

Oppure un IMPULSO COSCIENTE come un odore improvviso nell’aria, determinerà una reazione a catena nel nostro corpo che si tradurrà in veri e proprie azioni che a loro volta derivano da risposte riflesse viscerali (secrezioni ghiandolari, contrazioni muscolari) che andranno a comporre un movimento di reazione. In altre parole, potrebbe venirci l’acquolina in bocca o voglia di vomitare o appetito sessuale … dipende dall’odore e da chi siamo noi.

E il “viaggiatore? Dov’è? Chi è?

E’ interessante notare come l’insieme delle percezioni esterne sommato con l’insieme delle risposte riflesse viscerali prende il nome di … STATO EMOZIONALE rigorosamente diverso per ciascuno di noi.

Lo STATO EMOZIONALE contribuirà tantissimo nel determinare la scelta della nostra azione finale: il dito premerà il grilletto? Le labbra schioccheranno il bacio?

E non solo! Determinerà anche la nostra “forma esteriore“!! Come i semi dei fiori di TARASSACO, che per aumentare la probabilità di raggiungere una buona porzione di terreno dove crescere, sono diventati come tanti ombrellini che formano il famoso “SOFFIONE” (fotografie di questa settimana) pronti a svolazzare in giro al primo alito di vento per colonizzare e ricoprire il mondo intero naturalmente!! Figuriamoci noi umani!! Chi solleva pesi, chi dipinge, chi fonde i metalli, chi canta, altri piegano lamiere per farne tubi flessibili, chi costruisce motori, chi scatena risse o guerre … !

Nell’immenso LABIRINTO di NERVI e MEMBRANE, tra circa 80 milioni di neuroni che messi uno in fila all’altro verrebbe una riga invisibile ma lunga circa 1000 chilometri di vorticanti stradine che collegano, avvolgono e monitorano TUTTE le parti del nostro corpo, esiste in ciascuno di Noi un “VIAGGIATORE” infaticabile, capace di trasportare senza interruzioni di alcun genere (niente Natale, niente domenica, niente Ferragosto) per una media di circa 80 anni, le nostre INFORMAZIONI, ad una velocità che può raggiungere i 100 metri al secondo (vuol dire circa 400 km orari …!!!) senza perderle, senza sbandare, senza smarrirle, senza Documenti di Trasporto, senza Google Maps, senza Patente!

L’Infaticabile e invisibile “IMPULSO“, senza MAI veder le STELLE, è capace di illuminare i nostri occhi nella più buia delle notti senza Luna …

Le informazioni sul SISTEME NERVOSO le ho tratte dal libro “NEURO ANATOMIA” di Saverio Cinti e Antonio Giordano che, soprattutto grazie alle illustrazioni per me che non sono un Medico, trovo sia una delle cose più belle che ho letto da molto tempo a questa parte.

Le fotografie, invece, le ho ottenute in un piccolo giardino stra-pieno di SOFFIONI e neanche un bambino il 30 aprile 2022, utilizzando macchina fotografica CANON e successivamente GIMP.

NEXT:  TUTTI IN FILA COME LE GOCCE

Da Torino è tutto … se non è per me, va bene. Luigi Bacco.

13 pensieri riguardo “MILLE chilometri senza MAI vedere le STELLE

  1. @Saxintosh: lo devo alla mia gatta. Quando torno a casa lei è lì sulla porta che mi aspetta. Però quando sono inferocito, sai quando sbagli sul lavoro che ti danni l’animo o ti tiri sulle balle … ecco in quei casi la gatta è ben nascosta. Negli anni ho provato molte volte ad inferocirmi per finta e lei era sempre lì tutta ron-ronante ad aspettarmi. E così mi sono chiesto: ma come fa a saperlo??? Come fa a sapere senza vedermi?? La risposta è arrivata inaspettata da un Maestro di Aikido che ho incontrato per caso ad uno stage, ridendo di gusto mi ha suggerito … 🙂

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...