TRASFORMAZIONI IN CORSO

Per ristrutturare un Palazzo, sono sufficienti un paio di mesi. Sabbiare i mattoni di una facciata, riverniciarla, togliere la ruggine dalle ringhiere, impermeabilizzare un terrazzo, sono lavori veloci e semplici come cambiarsi l’abito o la pettinatura. Grande impatto visivo, minimo impatto economico. Il beneficio di una simile operazione dura molto poco nel tempo, costringendoci a ripeterla nella speranza di assaporare quel beneficio che tanto ci piace.

Per costruire un Palazzo Nuovo ci vogliono almeno 3 anni. L’investimento è di tutto rispetto: la burocrazia per ottenere i permessi Comunali, le autorizzazioni Sanitarie e dei Vigili del Fuoco, gli Oneri di Concessione e i costi di progettazione non sono affatto piacevoli e comportano competenze non sempre disponibili. I lavori possono durare 3 anni come niente: lo scavo, la costruzione delle fondazioni, la struttura portante, i tamponamenti, l’impiantistica e le finiture comportano problematiche inattese, aumento dei costi, a volte varianti di progetto. Come passare dall’infanzia alla pubertà, o dalla pubertà all’età della ragione, sino alla vecchiaia se “peste” non ci coglie. Il beneficio di una simile trasformazione durerà in noi a lungo nel tempo e in molti si ricorderanno come era prima applaudendo il cambiamento avvenuto.

Per trasformare un Palazzo in qualcos’altro, invece, potrebbero non bastare 10 anni! Non è solo questione di progetto e finanziamento. Il Palazzo esistente potrebbe essere pieno di sostanze nocive o tossiche come l’amianto. Potrebbero esserci depositi di olio o altri materiali ripugnanti e tutti gli impianti devono essere scollegati per ovvi motivi! In presenza di “olio” nel terreno, per esempio, bisogna asportarne almeno 2 metri oltre l’impregnato per essere sicuri di aver bonificato e ripristinare con terreno nuovo, privo di macerie naturalmente. Operazioni di questo genere sono paragonabili al “cambiamento” più difficile da ottenere: quello dell’essere UMANO. A volte non basta la vita intera. Se ci riuscite siatene orgogliosi, quello che avete fatto è una vera e propria impresa titanica. Degna di essere tramandata ai posteri in ricordo del gran lavoro svolto. Il beneficio di una simile trasformazione ha tempi lunghissimi, ben oltre quello della propria vita. Molti ricorderanno come era prima, ma non tutti applaudiranno.

Le fotografie di questa settimana sono TUTTE ricavate da uno dei tanti palazzi in ristrutturazione. Quando disegnavo i ponteggi li fotografavo sempre, per verificare l’esattezza del ponteggio realizzato col disegno obbligatorio. Durante i controlli (severissimi), bastava un tubo fuori posto per ritrovarti a pagare la multa! Spero, oggi, sia cambiato il modo di gestire questi lavori: a distanza di anni ho ancora l’angoscia dei controlli!

In questo fine anno 2021, grazie alle agevolazioni concesse, Torino (e non solo) sta cercando di cambiare. Cambierà solo il colore? Cambierà la città intera? Per ora siamo alle impalcature: il primo timido passo è compiuto.

Le immagini sono ottenute utilizzando il filtro “caleidoscopio” presente nel menù distorsioni di GIMP. Un filtro che trasforma radicalmente le immagini, molto di più che un cambio di vestito o pettinatura.

NEXT: CARTOOMICS 2021 – MILANO

Da Torino è tutto … se non è per me, va bene. Luigi Bacco.

cropped-torinonellarete-logo_19-novembre-20175.jpg

6 pensieri riguardo “TRASFORMAZIONI IN CORSO

  1. Più riguardo e rileggo questa tua ***paginetta domenicale*** sempre curiosa interessante ed indagatrice quanto culturalmente piacevole ( in questo caso cultura edile in tema risturtturazioni e miglioramenti ) mi son fatta persuasa di una cosuccia: quanto sarebbe utile se avessi 1 amico GIMP in prestito da usare su di me, ogni tanto q.b. Rinnoverei me stessa medesima. Trasformerei e ristrutturerei il mio interno (cervello + celluline grigie+ anima cuore e sentimenti) ed il mio esterno cambiando un pizzichino look . Solo un pochino nèh senza stravolgermi . Solamente caleidoscopicamente Q.B. Bravo come sempre. 😉

    "Mi piace"

  2. Un “GIMP” che trasforma gli “umani” secondo me esiste già. Si chiama Facebook o Google o Amazon. Ci dicono cosa e bello, cosa è giusto, le 5 ragioni per fare, le 5 cose che non devi fare, i 5 errori che tutti fanno ………….. una babele di perle di saggezza che ci buttano addosso per convincerci di tutto e del contrario di tutto. Basta vedere col vaccino del covid che montagna di puzzonate sono state scritte!
    Un GIMP che ci fa vedere come diventeremmo con trasformazioni interiori, sarebbe … non credo ce lo farebbero usare 🙂

    "Mi piace"

  3. Immensa SAGGEZZA piena di ottime pensate IN MERAVIGLIOSO STILE ***BACCOLUIGINO*** ( p.s. ma non dirlo a nessuno : io AMAZON e simili NON L’HO ANCORA-finora non – usato = mai, nè comprato nulla on line. Zitto però; che discuto anche con qualche amica perchè non ho ancora e non mi sono ancora addattata a cambiare il cellulare jurassico con 1 smart qualocosa e non NON ”tengo” ” uwuozzapppp” UFFIIIIIIIIIIIIIII ciao ciao Avrei dovuto nascere 3o anni più tardi ecco. 😦

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...