FUGA dalla PENTOLA

Questa settimana faremo bollire l’acqua. Pochi minuti per fotografare un processo che sembra un risveglio … il risveglio di un’IDEA non certo del mago Aladino e la sua lampada meravigliosa!

All’inizio, le BOLLICINE sono piccolissime e tutte attaccate al fondo della pentola. Ma osservando con attenzione l’acqua è facile scorgere striature vorticanti che si muovono e Smuovono quella ancora ferma. Dall’esterno è ancora tutto apparentemente fermo e la temperatura è sopportabile toccandola.

Questa è la fase che può durare di più dentro la nostra testa. Piccoli pensierini si annidano in ogni punto del cervello e smuovono qualcosa in noi: qualche entusiasmo, qualche ansia. Ma fuori non appare ancora nulla agli occhi vigili degli osservatori: quelli che cercano le malattie o quelli che cercano di appiattire tutto e tutti per far prevalere i propri … non si accorgono ancora che il processo è in atto, è per questo si può stare ancora vicino a contatto.

Poi arrivano le bolle più grandi che non riescono a stare attaccate al fondo della pentola e partono verso la loro missione di FUGA dalla PENTOLA!! in questa fase l’acqua, VIBRA in tutte le sue parti, si vede bene in superficie l’arrivo delle bollicine e scotta, meglio attivare un distanziamento di sicurezza.

Questa fase è particolare, perchè siamo già “bravini” (non ancora bravissimi) in quello che facciamo. Ci sono quelli che si allenano sempre a suonare uno strumento musicale, altri che corrono ogni volta che possono, altri ancora passano ore a dipingere, chi studia processi industriali, altri cercano di farli funzionare, chi combatte contro i parassiti che invadono il campo coltivato … e le note, i quadri, i marchingegni, i prodotti, i libri, i balletti, gli atleti, i cantanti … affiorano in superficie diventando VISIBILI alla critica SEVERISSIMA del mondo che trita e macina tutto … distruggendo entusiasmi o avviando carriere inaspettate. Il contatto, la vicinanza, in questa fase comincia a diventare difficilmente sopportabile: immaginate di vivere vicino ad un cantante, un suonatore di pianoforte o ad un disk-jockey … sempre che l’avvento delle Leggi anti COVID-19 non ci riduca a fare tutto in casa!

Fotografie: le immagini di questa settimana sono realizzate utilizzando priorità TEMPO 1/1000 di secondo e successivamente lavorate con i filtri “vortice e pizzico”, “caleidoscopio”, “coordinate polari”, “onde” del menu filtri di GIMP, mentre i colori sono ottenuti modificando direttamente la curva a disposizione nel menù colori.

… infine si perde ogni ordine, ogni ragionevolezza. Le BOLLE sembra che nascano giganti già da subito e non si riesce a capire in quale punto appariranno, perchè appaiono un po’ ovunque e in superficie la TEMPESTA DEL SECOLO regna sovrana disegnando i peggiori incubi e le più INCREDIBILI forme riescono quasi a prender vita prima di dissolversi per lasciare il posto ad altre completamente diverse …

e l’idea?

…Prima mangiamo l’ottima pasta cucinata: la mia preferita, Rigatoni n. 24 Dececco al sugo con polpette, mozzarella (non di bufala) e salsiccia il tutto ben scotticchiato al forno … e le IDEE verranno!

NEXT: è nuovamente ora di fare il bilancio, quello del 2020

Da Torino è tutto … se non è per me, va bene. Luigi Bacco.

 

11 pensieri riguardo “FUGA dalla PENTOLA

  1. @@ H 2 O – Lù : RISVEGLIO DELL’DEA ! Ottimo pensiero per interpretare il reale risveglio in noi bipedini dopo il ‘’letargo -forzato-obbligato- ‘’ Noi che stiamo <> in attesa di chissà quale fuga dalle / o per le / ‘’ nostre varie ATTIVITA’ ‘’ : ci stiamo illudendo? O no?
    1° foto ‘’pre bollitura’’ in effetti ( ma quanti prestano attenzione?) in attesa ( x esemp.) di buttare la pasta A QUESTE MICRO BOLLICINE…ine? Eppure accade esattamente ciò che tu, caro Lù, hai immortalato attimo dopo attimo. E tu sapientemente, simpaticamente, genialmente, vivacemente hai reso tutto un gioco di magia effervescente. Un cambiamento di un banale liquido verso + ‘’stadi ‘’ ( dell’acqua) . Il tuo ”amico Gimp” poi li ha resti FLUIDI come colate d’oro fuso; argento fuso con pietre preziose come zaffiro quarzo acquamarina.
    Equiparare noi umanini come bravini in ciò che facciamo è interessante, per riflettere. Ci rende più partecipi ai , e consapevoli CAMBIAMENTI . Per ora momentaneamente è tutto. GRAZIE Per i tuoi pensierini domenicali che percepisco come ‘’oro colato’’ ( riferim. A foto N° 2 – ovvio.)

    "Mi piace"

  2. Avevo dimenticato prima: @ PENSIERINI BACCO LUIGINI mese dicembre 2020.
    Mi dicevano quand’ero giovane: I LAVORI BEN ESEGUITI RICHIEDONO MOLTO TEMPO PER VENIRE CREATI SE SON SAGGIAMENTE RAGIONATI !. Quindi prenditi tutto, tutto, il tempo necessario per le TUE FUTURE CREATURE. Quelle che immagino già TUTTE AL SUPERLATIVO: FOTO LIBROSO- O LIBRO FOTOGRAFICO.
    Ehhh meno male che NON sei un virus, anzi : sei innocuo, NON compari all’improvviso e NON dilaghi. Ciao nhè!

    "Mi piace"

  3. @ Silvia GM: Il FOTO-LIBRO di Bacco Lù è ancora nella fase del disfo e ridisfo. Ho raggiunto le 120 pagine per adesso. Lo dividerò altrimenti rischio di ottenere un POLENTONE che nemmeno io avrò il coraggio di aprire!!! :):)
    Poi mi vengono in mente le storie da raccontare che sto piano piano accumulando in modo da abbinarle alle fotografie … per ora non ne vedo la fine, ma ci sto lavorando!

    "Mi piace"

  4. Credo funzioni così ( ma non sono competente in materia) FARE E DISFARE DISFARE E RIFARE E POI RIPROVARE E RIPROVARE ANCORA TOGLIERE AGGIUNGERE RITOGLIERE ELIMINARE E SPOSTARE PROVARE … I casi sono 2: o fra 2..3…4….anni sarai soddisfatto del tuo operato. Oppure molli tutto lì in attesa ed aspetti una ”fulminata” INTENDO UN’IDEA FULMINANTE. QUELLA GIUSTA. Credo nèh. Non aver fretta. Tranquillo fidati di te stesso. O se preferisci di Luigi Bacco. 🙂 🙂

    "Mi piace"

  5. Vedremo quale delle due … per ora ci lavoro perchè mi piacerebbe vederlo almeno io. Di Bacco Luigi non mi fido ha scelto di studiare architettura, che pirla!
    Saluti da Bacco Lù 🙂

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...