Il FRESCO nella TESTA

Viviamo nell’era della SICUREZZA, concetto irraggiungibile, dogma irrinunciabile, chimera nell’anno della Pandemia Mondiale: uno starnuto rischia di far chiudere una scuola intera, il potentissimo Presidente degli Stati Uniti è ricoverato in Ospedale con la febbre (notizia del 3 ottobre 2020) e già questo preoccupa il mondo! I capi di Stato Europei approfittano della situazione per evitare di salutarsi … anche il contatto dei gomiti è considerato eccessivo, figuriamoci un accordo sulla Brexit! Le partite di calcio del campionato di serie A vengono confermate all’ultimo minuto, Artissima sarà on-line, i ricordi di un torto subito 20 anni fa producono ancora tormenti allo stomaco di troppe persone … ma ai piedi della CASCATA DI NOVALESA, non troverete nessun DIVIETO!

Si trova a pochi chilometri da Susa: il dislivello dell’acqua raggiunge i 100 metri! Speriamo che i sassi dalla cascata non possano cadere! Quindi si può andare sin sotto il doccione che cade incessantemente spostando l’aria come nel pieno di una tempesta! Diventa difficile respirare là (quasi) sotto, la bocca e i polmoni si riempiono di aria e acqua e non si riesce ad espirare come siamo abituati a fare … ma che FRESCO!

Nell’era della SICUREZZA, è una gran fortuna poterci andare là (quasi) sotto! In tutti i film i super-“eroi” si devono buttare dalle cascate e senza sapere cosa c’è sotto. Qui a Novalesa farebbero una brutta fine perchè al fondo della cascata c’è un piccolo antro di pietre e rocce adattissimo per i selfie, le fotografie più strane o romantiche ambientazioni, ma decisamente poco morbido per il James Bond di turno che deve buttarsi dalla cima per sfuggire ai “cattivi” inseguitori mentre sta cercando di salvare il mondo naturalmente!

Le immagini risalgono al 26 luglio 2020 durante una torrida giornata estiva, l’idea di una doccia fredda era allettante. Non soltanto l’acqua è GELIDA, ma cade così veloce che è come ricevere un massaggio ai muscoli ben fatto! In questo caso è possibile sentirlo sin nelle ossa l’effetto è sorprendentemente rilassante lo consiglio vivamente!

Alcune fotografie, ritoccate con i meravigliosi filtri “coordinate polari” e “vortice e pizzico” di GIMP, cercano di rappresentare i lampi di colore che appaiono nella testa man mano che ci si avvicina all’acqua. Per un po’ il cervello è impegnato a contrarre i muscoli a chiudere gli occhi e chissà quante altre cose visto lo sbalzo termico improvviso … e nella testa al posto dei soliti “spettri stretti” divampano LAMPI COLORATI.

Pochi passi indietro e tutto torna normale: il respiro ridiventa facile da fare, i colori nella mente spariscono, gli occhi ripropongono il rassicurante paesaggio, la temperatura estiva scalda immediatamente la pelle … gli “spettri stretti” tornano a mordere i muscoli rilassati.

Questo sembra un cielo stellato, un buco nero super massiccio, una galassia lontana lontana dove i Cavalieri Jedi lottano contro l’Impero che continua a colpire … in realtà sono sempre le goccioline della cascata rimescolate con le “coordinate polari” del miracoloso Gimp!

Pochi istanti per asciugarsi al caldissimo Sole di Luglio e i “pensieri” nella testa sono già tornati ben stretti urlano il loro disagio e i discorsi divampano tra le persone come un incendio in un bosco secco: la ventata fredda nella testa, il massaggio sin nelle ossa … non sono bastati a fermarli. Le nuvole attraversano veloci il cielo, pronte a scaricarci addosso un’altra cascata d’acqua per distrarci un altro pochino di tempo.

Anche pochi secondi: il tempo di pensare … ma che BELLEZZA il fresco nella testa!

NEXT: volevo parlare di Venezia.

Da Torino è tutto … se non è per me, va bene. Luigi Bacco.

 

 

6 pensieri riguardo “Il FRESCO nella TESTA

  1. Ti ringrazio Luisa Zambrotta: ho trovato particolarmente difficile modificare le immagini della cascata per ottenere qualcosa che vagamente assomigliasse ai lampi di luce colorata che vedevo nella testa quando ero quasi sotto quell’acqua gelida!!

    Qui a Torino è appena finito un lungo acquazzone con lampi, tuoni e pioggia fortissima per quasi un’ora di fila!! Spero che non si aggiungano altri danni.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...