Si RICOMINCIA

Ma certo che ho paura. Il COVID-19 non è mica un serpente velenoso che posso scacciare col bastone per potermi difendere!

Però molte cose le stiamo già imparando: le scuole, per esempio, si sono organizzate per proseguire le lezioni via internet. I ragazzi sono seduti sul loro letto con i loro libri e quaderni messi sul cuscino o per terra per seguire una lezione! Cosa c’è di strano? Nulla! Quando ero ragazzo io non potevo sedermi sul letto durante il giorno perchè le pieghe del copriletto rendevano i miei genitori esseri urlanti e malvagi capaci di menarmi per un simile affronto all’ordine delle cose!

E poi le palestre: in sole tre settimane dal pagare periodiche rate di abbonamento per frequentare scantinati più o meno puzzolenti ci ritroviamo a seguire video su YouTube per improvvisare allenamenti in salotto, in balcone, su e giù per le scale condominiali, sollevando pesi in casa il tutto ben lontani dall’inquinamento del traffico urbano che tanto non c’è! Ascoltando la musica che ci aiuta a tenere il ritmo o nel silenzio più assoluto a nostra scelta. E … finito l’allenamento, che posso far durare quanto preferisco e non quanto preferisce la palestra, ho il bagno di casa mia per rimettermi in sesto! E non finisce qui, perchè tutto ciò permette di scontrarsi con difficoltà nuove! Chi mi correggerà? Chi mi dirà che sono bravo? Chi mi griderà forza e coraggio che la vita è un passaggio? Chi mi darà l’attestato che ho superato l’esame? Non sembra vero, ma una parte di noi si attiva: una parte che prima non c’era compare in noi, per correggerci, per osservare cosa stiamo facendo per spronarci a migliorare. Non sembra vero, all’inizio!

Ma certo che ho paura. I primi giorni era un problema collegarsi alle lezioni di scuola. I miei figli non sapevano come fare, scaricare i programmi, installare cosa? I primi giorni non riuscivo a fare 5 minuti di allenamento da solo che mi sentivo un vecchio in fin di vita, capace solo di ingurgitare cibo e disinfettare tutto ciò che tocco!

Una paura matta ma non del virus. Alcuni di noi daranno il “meglio” altri tireranno fuori il loro “peggio”, ma non è questo che temo.

CAMBIARE il mio modo di allenarmi è stato faticoso, vedere i miei figli che fanno scuola da casa è stato un mezzo trauma. Sapere che il mio lavoro cambierà nei prossimi mesi mi rende lo stomaco duro come una pietra! Non sapere come fare per guadagnarsi da vivere fa venire voglia di buttarsi dalla finestra. E’ il CAMBIAMENTO che sta arrivando che temo. Riuscirò ad abituarmi al cambiamento? Riuscirò a trovare un ruolo nel nuovo “ordine” imposto dal Virus?

Perchè è così che funziona in Natura: chi si adatta per primo, vivrà e per adattarsi bisogna capire il prima possibile cosa cambierà e in che modo. Come il gioco delle differenze: chi scopre per primo le differenze tra chi muore di COVID-19 e chi non fa neanche uno starnuto? … fatto?

Nell’attesa che il COVID-19 ci insegni a superare queste e altre paure pubblico alcune immagini di una piccola piantina di mimosa allo stremo delle sue forze. Seguendo i tutorial su internet ho scoperto che può essere interessante mettere davanti agli oggetti una semplice sfera di vetro per ricavare immagini del tutto inattese.

Si ricomincia!

 

Fotografie: le immagini di oggi sono riprese attraverso una semplice sfera di vetro. Quella che si usa(va) per prevedere il futuro: forse in questo periodo che il VIRUS COVID-19 si sta letteralmente sbeffeggiando di noi Umani (importanti, sensibili e pensanti), nessuno a voglia di sbirciare il futuro? Forse l’incertezza del momento ci impedisce di essere spavaldi come al solito? Ho guardato con molta attenzione, ho visto un sacco di cose di cui non mi ero minimamente accorto! Costringendomi a rifare le fotografie molte volte per ottenere un risultato guardabile. Poco per volta, mica tutto insieme. Un passo alla volta, ma senza fermarsi che il COVID-19 è là dietro che arriva pronto a morderci … decide lui cosa mordere e non ne voglio proprio sapere!!

NEXT: giro giro

Da Torino è tutto … se non è per me, va bene. Luigi Bacco.

10 pensieri riguardo “Si RICOMINCIA

  1. GRAZIE RICCARDO!!!

    In realtà vi seguo sempre, mi piacciono un sacco le foto che mettete!!! Mi studierò qualche immagine, ma non mi sento all’altezza, siete troppo bravi!!

    Statemi bene, spero ci si potrà rivedere un giorno!!

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...